Morango – L’altra faccia dei Lunatici

Estratto 2 one-1644418_1920.jpg

Il padre di Strawberry prese la pistola che aveva recuperato in camera sua e sparò giusto al centro del palloncino. Il cuore fu centrato in pieno, un buco nella plastica lasciava intravedere una stellina che brillava lontano. Il cadavere del palloncino cadde, volando verso il basso a zig zag a forte velocità. Atterrò sulla faccia di Fresa con un piccolo tonfo, spiccicandosi al centro dei suoi occhi. Lui continuò a guardare verso la finestra ancora un po’ sapendo benissimo che Strawberry non si sarebbe mai affacciata di nuovo.

Morango – L’altra faccia dei Lunatici

Disponibile online al prezzo di o,99 centesimi.

Acquistabili in tutti gli store online. Ecco solo alcuni link di acquisto, su Feltrinelli Online e Amazon.

È la notte di San Lorenzo quella che cambia per sempre la vita di Morango. Sono i brillanti sorrisi delle stelle cadenti a sedurre il protagonista, ad ingannarlo, facendogli esprimere un desiderio che, ben presto, lo porterà a provare un forte rimpianto. Morango, vittima di un incidente durante l’infanzia, porta come marchio dello spiacevole episodio la deformità sul suo corpo. Riuscendo tuttavia a trovare un compromesso fra il suo aspetto e il mondo che lo circonda, si troverà d’improvviso a fare i conti con una realtà parallela, tecnicamente perfetta, moralmente impeccabile, giusta ed equa. Il risveglio di un’anonima giornata di agosto catapulta il protagonista in una vera e propria utopia. Tutto è perfettamente organizzato, tutto è schedato, tutto è analizzato, condotto e prodotto secondo un’ineluttabile routine. Non esistono discriminazioni, disoccupazione, ingiustizie. Tutto è regolarizzato dall’alto. Dov’è finito, dunque, il libero arbitrio?
Morango si trova per la prima volta a dover nascondere agli occhi della gente la sua deformità. L’utopia si rivela essere di fatto una distopia, che il protagonista e un gruppo di stralunati mercenari tenteranno di demolire in maniera pazza e disorganizzata. Riuscirà infine Morango a tornare a casa?

Dalila Porta ha pubblicato anche “Walnut Tree Walk – Passeggiando fra gli alberi di noce”, Agosto 2015

Buona lettura 🙂