Breve saggio sulla scrittura di Natsume Soseki

La scrittura di Natsume Soseki si divide in tre momenti:

  1. Fase sperimentale, che vede opere quali Wagahai ha neko de aru “Io sono un gatto”, Botchan “Il signorino”, dove affronta varie tematiche e sperimenta vari stili
  2. Opere legate a tematiche specifiche: la figura del vinto, il disagio e l’incapacità di adattarsi
  3. Ricerca del sé e analisi della libertà: la libertà è fare ciò che si vuole ma con una percentuale di responsabilità sociale.

Soseki, a cavallo fra epoca Meiji e Taisho, avverte tutta la drammaticità di questa fase di transizione, vive sulla sua stessa persona la perdita dei valori tradizionali legata alla diffusione del capitalismo e all’occidentalizzazione, per questo egli desidera avvertire i suoi connazionali: la ricerca dell’individualismo può sfociare nell’egoismo. Questa visione pessimistica è influenzata, non a caso, dal viaggio che fa in Inghilterra.

In Kojin (il viandante) Soseki cerca di evitare il narratore onnisciente, la realtà è presentata come qualcosa di frammentario, c’è anche incoerenza temporale e un continuo intervenire dell’autore nella narrazione. Questa tecnica gli serve a disorientare il lettore e, allo stesso tempo, gli permette di descrivere la complessità dell’esperienza umana.

Questo stesso artificio narrativo utilizzato da Soseki per la stesura del suo Kojin è in realtà una tecnica molto diffusa nel Giappone letterario dell’epoca, perché l’esperienza umana è un qualcosa di frammentario, l’individuo è confuso, spaesato, così come il giapponese che si trova ad affrontare l’occidentalizzazione del suo paese.

In Kokoro esistono due personaggi principali appartenenti a due epoche diverse. Il sensei è legato all’epoca Meiji, lo studente invece all’epoca di transizione. L’opera è divisa in tre parti, “Io e il Sensei” “Io e i miei genitori”, “Sensei e il suo testamento”: l’opera è quindi un romanzo di formazione, in particolare descrive la crescita interiore del ragazzo, nonché opera confessionale per il sensei. Si diffonde infatti con la figura del vinto e del disadattato la necessità di raccontarsi, cosa che appunto sensei fa nel suo lunghissimo testamento.

La narrazione si sposta continuamente dal punto di vista del sensei a quella dello studente (i loro nomi non sono meglio specificati) per cui il narratore ha solo una conoscenza parziale delle cose. Il sensei ha infatti un segreto di cui non solo il ragazzo non è a conoscenza, ma non sa neanche della sua esistenza e scopre questo mistero proprio insieme al lettore, quando gli capiterà fra le mani la confessione del suo maestro.

La figura del sensei rappresenta uno dei destini possibili per il giovane, un ragazzo che non sta facendo altro che cercare un esempio al quale ispirarsi. Non a caso, lo studente prova per lui un’ammirazione tale da superare l’amore che prova per il suo stesso padre ed è contrariato all’idea di allontanarsi dal sensei per andare a far visita al padre che è molto malato. In questo modo Soseki propone varie tematiche:

  1. Sgretolamento della famiglia – lo studente preferisce il suo maestro, un estraneo, a suo padre;
  2. Ricerca del sé
  3. Triangolo amoroso (nella parte confessionale ossia terzo capitolo: è un argomento che Soseki tratta spesso)
  4. Fine dell’epoca Meiji e la drammaticità della transizione (nell’opera si fa riferimento all’evento e i personaggi seguono con palpitazione la malattia dell’imperatore)
  5. Passaggio vissuto in maniera drammatica fra passato e futuro, incapacità di adattarsi alle circostanze.

Lo studente perde il maestro, lasciando il padre morente. L’idea che si è fatto del sensei è sbagliata, è lo stesso Sensei a definirsi vigliacco, codardo e a distruggere l’opinione che il giovane si è fatto di lui. Il ragazzo è quindi un personaggio tragico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...